COMUNICATO N. 277 – ESAME DI STATO CLASSI QUINTE

COMUNICATO N. 277 – ESAME DI STATO CLASSI QUINTE

lI Documento del Consiglio di classe verrà pubblicato sul sito del Giulio con l’indicazione dei programmi svolti e approvati e con il percorso formativo e didattico della classe.
Dopo gli scrutini saranno affissi a scuola e pubblicati su ARGO gli esiti con indicazione delle valutazioni nelle varie discipline ed i crediti.
I CDC dovranno assegnare agli studenti un argomento relativo alle materie della 2° prova entro il 1 giugno 2020.
L’argomento sarà comunicato con lettera inviata tramite l’indirizzo mail di didalabgiulio condivisa anche con il CDC. Gli studenti dovranno dare conferma di avvenuta lettura.
Gli allievi devono restituire l’elaborato con mail al consiglio di classe.
es: docenti_5A_2019@didalabgiulio.it entro il 13 giugno.

Art. 7.(Effettuazione degli Esami in videoconferenza). I candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, detenuti o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, inoltrano al dirigente scolastico prima dell’insediamento della commissione o, successivamente, al presidente della commissione d’esame, motivata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica, corredandola di idonea documentazione. Il dirigente scolastico – o il presidente della commissione – dispone la modalità d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.

I colloqui inizieranno il giorno mercoledì 17 giugno alle ore 8.30 secondo l’ordine deciso dalla commissione. Ogni giorno verranno esaminati 5 studenti.

Il colloquio durerà circa un’ora e sarà scandito in 5 parti.
Secondo O.M. 10 del 16/06/2020, articolo 17. (Articolazione e modalità di svolgimento del colloquio d’esame)
1. L’esame è così articolato e scandito:
a) Discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo individuate come
oggetto della seconda prova scritta. L’argomento è assegnato a ciascun candidato su indicazione dei docenti delle discipline di indirizzo medesime entro il 1° di giugno. Gli stessi possono scegliere se assegnare a ciascun candidato un argomento diverso, o assegnare a tutti o a gruppi di candidati uno stesso argomento che si presti a uno svolgimento fortemente personalizzato. L’elaborato è trasmesso dal candidato ai docenti delle discipline di indirizzo per posta elettronica entro il 13 giugno.
b) Discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio di classe.
c) Analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione il giorno precedente il colloquio.
d) Esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta nel corso del percorso di studi;
e) Accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”
L’esame sarà valutato secondo la griglia contenuta nell’allegato B dell’O.M. 10 del 16/06/2020.
Si ricorda di presentarsi al colloquio con un documento di identità valido.

Saranno comunicati con successiva circolare le istruzioni per l’accesso ai locali della scuola durante gli esami in merito ai comportamenti sicuri da tenere per evitare contagi.